HamRadio & Space

Unisciti a noi su WhatsApp

Unisciti a noi su Facebook

Spazio Iscritti

 
 
Benvenuto!
Effettua l'accesso.

Online

  • Dot Visitatori: 4
  • Dot Nascosti: 0
  • Dot Utenti: 0

There aren't any users online.

Top Poster

IU2EFA IU2EFA
153 Post
IK8XLD IK8XLD
46 Post
IW1GCQ IW1GCQ
39 Post

Ultime immagini

No attachments were found.

Statistiche accessi

  • stats Utenti in totale: 137
  • stats Post in totale: 441
  • stats Topic in totale: 156
  • stats Categorie in totale: 11
  • stats Sezioni totali: 17
  • stats Maggior numero di utenti online: 16
HamRadio & Space

Autore Topic: Installazione PAT Board di G4HUP nello Yaesu FT847  (Letto 462 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline IK7HTB

  • Newbie
  • *
  • Post: 4
    • Mostra profilo
Installazione PAT Board di G4HUP nello Yaesu FT847
« il: 25 Aprile 2018 ore 19:49:01 »
Ciao a tutti!

Volevo condividere con voi queste brevi righe sull’installazione della PAT board di G4HUP (http://huprf.com/huprf/)  all’interno del mio FT 847, al fine di prelevare l’IF a 45 Mhz e inviarla ad un ricevitore SDR, nel mio caso l’RPS2 della SDR-Play.

Vi do qualche informazione prelevata dal sito :
questo circuito fu presentato da G4HUP nel 2013 ad una Convention della RSGB e permette di prelevare l’IF dalla radio ad una alta impedenza e portarla fuori verso un SDR per avere una panoramica della frequenza ricevuta (Panadapter), oppure un ricevitore secondario.
Purtroppo Dave, G4HUP è venuto a mancare poco tempo fa e la produzione ovviamente si era interrotta, ma la famiglia di Dave ha consentito il passaggio del progetto e la commercializzazione alla SDR-Kits ( https://www.sdr-kits.net/ ) dove le schede sono ora nuovamente disponibili.
Le dimensioni del PCB sono di 40x25mm, sufficientemente piccolo da essere inserito in un qualsiasi RTX compreso un FT 817. Oltre al buffer in ingresso ad alta impedenza, è costituito da un LPF e un attenuatore in uscita. Esistono varie versioni della scheda, secondo l’IF della propria radio (6/12/50/70 Mhz) ed è disponibile sia in versione già assemblata che in kit per coloro che non hanno problemi a saldare componenti SMD.
Esiste inoltre una versione denominata PAT V che non ha LPF a bordo. E’ la versione ideale per la funzione di secondo ricevitore sulle radio che hanno le bande VHF e UHF, quindi tutta la serie Yaesu 817/847/857 e 897. Queste radio usano tutte una 1° IF comune, pertanto prelevando il segnale prima del primo mixer permette l’accesso al segnale RF su tutte le bande che la radio copre e permette di ottenere una ricezione dello spettro oltre i 200khz.
Essendo il mio obiettivo principale quello di ricevere i segnali digitali (ad esempio ricezione e decodifica della telemetria dei satelliti), la mia scelta è caduta sulla versione PAT V .

Veniamo ora al montaggio :
ho ricevuto la busta circa 8 giorni dopo l’ordine avendo scelto la spedizione economica per posta aerea. Visto le dimensioni contenute arriva in una busta gommata che sta comodamente nella vostra cassetta della lettere.


 
Per quanto riguarda le istruzioni di installazione purtroppo non sono presenti con la scheda ed è necessario fare riferimento al sito o cercare su internet. Per mia fortuna ho trovato in rete delle note per il mio FT847 con qualche immagine dove prelevare il segnale e le tensioni con cui alimentare la schedina.
 




Dall’immagine sembrava tutto semplice, il punto dove saldare il filo vicino il trasformatore T3022 abbastanza libero da poter poggiare il saldatore senza fare danni anche per un principiante come me, quindi mi sono fatto coraggio e ho iniziato il lavoro.
Dopo aver rimosso il coperchio superiore della radio la prima sorpresa : il trasformatore non è subito visibile come si vedeva nella foto ma la zona è coperta da una protezione di metallo saldata sulla scheda.

 

Quindi è stato necessario svitare l’intera scheda, sollevarla per potervi accedere sotto e dissaldare la protezione. Fatto questo, effettivamente saldare il filo per prelevare il segnale è stato un gioco da ragazzi.


 
Nell’immagine sopra vedete evidenziati in blu il punto sotto la calotta dove ho prelevato il segnale, i 7.9V dalla induttanza L3102 e la 0V con un reoforo dalla vite che fissa la scheda. In rosso il cavetto RG178 per portare il segnale fuori dalla radio. La schedina è fissata alla scheda della radio con un semplice nastro biadesivo. In quella zona della radio, chiudendo il coperchio, alloggia il magnete dello speaker che, per sicurezza, ho isolato con del nastro nell’eventualità toccasse la superficie superiore della schedina.


 
Infine ho fatto uscire l’RG178 dalla radio attraverso una fessura fissandolo con una piccola fascetta.


 
Dall’altra parte del cavo è presente un plug SMA per connetterlo all’SDR.


 
Vi segnalo che è possibile acquistare con la schedina un kit con già inclusi 400mm di cavo RG178 con crimpato ad una estremità un plug SMA, il filo rosso/nero per l’alimentazione, la carta biadesiva per fissare la schedina ed un reoforo che ho utilizzato per prelevare la massa da una vite della scheda.

Ed ecco il risultato finale : test di ricezione del satellite FalconSAT-3 a 9600bd!
 



 
Spero di essere stato utile a quanti di voi decideranno di installare questa scheda.

73 a tutti de IK7HTB Davide  :)